Prurito in testa: 5 rimedi naturali per donare sollievo

Cosa fare se ti prude la testa?

Il forte prurito del cuoio capelluto è terribilmente sgradevole, ma può essere visto sia negli adulti che nei bambini. Perché la testa prude? Le ragioni di questo sintomo scomodo possono risiedere in qualsiasi cosa. Spesso segnalano la presenza di una forte reazione allergica e persino malattie dermatologiche. Tuttavia, possono essere molto prosaici, soprattutto se una persona trascura gli standard igienici e non si lava la testa in modo tempestivo.

Contenuto dell'articolo

prurito alla testa

Cosa fare se ti prude la testa?

Succede anche che la testa prude e i capelli cadono. Tali manifestazioni possono segnalare lo sviluppo di alopecia diffusa, che ha anche le sue cause endogene. Accade spesso che una donna che manifesta sintomi simili semplicemente non sia adatta ai prodotti per la cura che utilizza regolarmente.

Rimarrai sorpreso, ma una reazione allergica può apparire anche a un irritante come la schiuma o il gel per lo styling!


È ancora più triste quando segni così allarmanti sono associati a una malattia così spiacevole come i pidocchi, che, purtroppo, non è affatto raro anche ai nostri tempi progressivi. In definitiva, il prurito può essere una conseguenza dei disturbi neurologici nel corpo.

Sfortunatamente, è quasi impossibile diagnosticare la causa esatta di un prurito al cuoio capelluto. Poiché la scabbia può essere associata a fattori fondamentalmente diversi, solo un tricologo competente e qualificato può determinare la vera violazione. E anche lui spesso ha bisogno dell'opinione di altri specialisti strettamente focalizzati per formulare un verdetto obiettivo.

La diagnosi differenziale del problema è quasi impossibile in una versione indipendente, a meno che le ragioni del fenomeno spiacevole non risiedano nelle più banali violazioni delle cure da parte tua. Ma oggi ti daremo alcune delle cose più comuni che possono essere associate al tuo disagio. Come capire perché la testa prude?

Cause di prurito alla testa

Cosa fare se ti prude la testa?

Se il cuoio capelluto prude gravemente e per molto tempo, questo è un buon motivo per allarmarsi e consultare un medico. In genere, questo sintomo non compare da solo . Molto spesso, la pelle eccessivamente grassa prude e questo fenomeno è causato dalla comparsa di seborrea oleosa. Questa malattia richiede un trattamento adeguato, il cui corso sarà redatto da un dermatologo o tricologo.

Spesso questi pAll'aspetto si aggiungono placche rossastre che appaiono improvvisamente sul cuoio capelluto. Se le croste si staccano, le ferite possono bagnarsi e causare ancora più disagi al paziente. Nonostante tutto questo sembri spaventoso, questa sintomatologia si verifica nella maggior parte delle persone che vanno dal medico per prurito cutaneo.

Quando hai un forte prurito alla testa, probabilmente rifletti freneticamente su tutte le possibili cause di tale disturbo. Prima di suonare l'allarme e correre dagli specialisti, è necessario prestare attenzione al rispetto degli standard igienici. Non accompagna necessariamente il banale eccesso di sebo sul cuoio capelluto.

Il motivo per cui se la testa prude può essere una cattiva abitudine di molte donne di lavarsi male i capelli dopo lo shampoo o il balsamo. Pensa a cosa accadrebbe alla tua pelle se dopo ogni doccia non risciacquassi il sapone con acqua, ma lo lasciassi sul tuo corpo. Una foto triste, non è vero? Ma il tuo cuoio capelluto non è né migliore né peggiore: richiede anche un lavaggio adeguato per eliminare da sé i resti di prodotti chimici domestici aggressivi.

Stabilisci come regola di risciacquare i capelli con acqua finché non diventano puliti e trasparenti. Durante il lavaggio, massaggia la pelle con i polpastrelli e scuoti delicatamente le radici dei capelli in modo che non rimangano prodotti per il lavaggio. Ancora meglio, se elimini temporaneamente del tutto gli shampoo standard e inizi a pulire i capelli alla vecchia maniera , ad esempio usando un uovo di gallina o un sapone da bucato.

Cosa fare se ti prude la testa?

Il sospetto più allarmante e spesso oggettivo di chi si trova di fronte a un sintomo spiacevole è la presenza di parassiti, cioè i pidocchi.

La pediculosi si verifica davvero oggi. È particolarmente diffuso, come al solito, nelle istituzioni educative per bambini. Pertanto, se hai un bambino in età scolare, è possibile che abbia portato a casa l'infezione.

Se la testa prude, ma non ci sono pidocchi, ciò non significa la loro esatta assenza: un periodo di incubazione è caratteristico di questa invasione parassitaria.

E i pidocchi stessi non sono gli unici parassiti di cui la tua testa potrebbe innamorarsi. Una causa abbastanza comune di prurito in questo caso è anche la malattia demodettica, provocata dall'acaro Demodex, che vive in quasi tutti i cuscini di piume.

Cause interne del prurito alla testa

Altre cause di prurito al cuoio capelluto:

Cosa fare se ti prude la testa?
  1. Seborrea. Può essere oleoso e secco e si verifica a causa di un cambiamento nella struttura della secrezione sebacea nei pori. Di solito, la pelle si stacca con forza e appare un fenomeno così spiacevole come la forfora. Va notato che la seborrea si evolve spesso in dermatite seborroica cronica, una malattia piuttosto complessa, la cui qualità può essere selezionata solo da uno specialista. Pertanto, se hai la forfora e con ela testa prude: è ora di cercare un aiuto professionale;
  2. Lesioni fungine. Un'altra causa comune di prurito, che richiede un trattamento farmacologico complesso. Se ora non puoi andare da un dermatologo o da un tricologo per passare un raschiamento per la coltura fungina e il prurito della pelle è quasi insopportabile, prova a usare prodotti farmaceutici. Gli shampoo antifungini contengono climbazolo, piroctonolamina e zinco piritione, che possono controllare la diffusione dell'infezione. L'olio essenziale di melaleuca è anche un buon rimedio casalingo. Tuttavia, non ritardare la prestazione amatoriale - per evitare complicazioni, consultare un medico il prima possibile;
  3. Infestazioni parassitarie. Ne abbiamo già parlato, ma dovremmo esortarti ancora una volta a contattare un dermatologo se hai dei sospetti su di loro. Nota che anche se i pidocchi non sono ancora visibili, ciò non significa che non lo siano. E quando ce ne sono troppi, la terapia sarà molto meno efficace. Vale anche la pena visitare un consulto medico di persona se pensi di avere la demodicosi. Questa condizione è difficile da trattare e molto sgradevole, soprattutto quando colpisce il viso (cosa che accadrà sicuramente in seguito se presente).

Non esitare a visitare il tuo medico con lamentele di prurito alla testa. Purtroppo, questo fenomeno non sempre indica cure improprie. E qualsiasi malattia, come sai, tende a progredire e persino a modificarsi in forme complicate.

Allergie e possibili sostanze irritanti nel prurito alla testa

I soggetti allergici, per natura, spesso avvertono prurito della pelle dopo aver usato un nuovo rimedio apparentemente completamente innocuo.

Le reazioni allergiche sul cuoio capelluto possono essere provocate da:

  • Nuovo shampoo, balsamo, maschera o qualsiasi altro prodotto per la cura;
  • Tinture per capelli, in particolare per uso domestico industriale (non professionale);
  • Detersivo o detersivo per bucato utilizzato per pulire la biancheria da letto;
  • Prodotti per lo styling (vernice, schiuma, cera, gel);
  • Sieri, liquidi e prodotti per la protezione dal calore senza risciacquo.

Se sospetti di avere una reazione indesiderata, che spesso accade quando cambi i cosmetici, prova a tornare al prodotto che hai usato prima. Se il prurito si attenua allo stesso tempo, dovresti scartare i prodotti acquistati di recente. Se i prodotti del passato non ti hanno soddisfatto pienamente, e non hai voglia di riutilizzarli, ti consigliamo di acquistare uno shampoo per bambini neutro che non irriti la pelle e non interferisca con il processo di secrezione del sebo.

Tieni presente che l'acquisto di prodotti non adatti ai tuoi capelli corri anche il rischio di ottenere effetti collaterali quando li utilizzi. Questo è particolarmente vero per quei cosmetici che seccanopelle, essendo progettato per prendersi cura dei capelli molto grassi. Se secchi la pelle e assottigli i capelli alla radice, il prurito si manifesterà sicuramente senza allergie.

Tieni presente che le allergie possono essere causate da vernici contenenti ammoniaca o perossido di idrogeno. Se dipingi senza l'aiuto di un maestro a casa, esegui un test allergico. Questo semplice test prevede l'applicazione prima di una goccia di ossidante sulla pelle delicata sul retro del polso. Se non si osserva alcuna reazione entro 15 minuti, sentiti libero di usare un colorante.

Tratta la tua pelle in modo responsabile e rimani in salute!

Capelli: 3 rimedi naturali se ti prudono

Messaggio precedente Alcol e Citramone
Post successivo Cos'è un'ernia da scivolamento e quale trattamento viene utilizzato per eliminarla?