11 Nutrizione della Donna che Allatta

Principi nutrizionali per le madri che allattano

La gravidanza cambia completamente la vita di una donna. Da quel momento in poi, deve prendersi cura non solo di se stessa, ma anche dell'omino che cresce nel suo grembo. Dopo il parto le mamme hanno ancora più responsabilità, perché d'ora in poi è necessario fornire al bambino tutto il necessario, e soprattutto il cibo.

Principi nutrizionali per le madri che allattano

È così bello che la natura si sia presa cura della capacità della madre di nutrire il suo bambino con il latte materno. Grazie a ciò, la donna può fornire cibo al bambino in qualsiasi momento.

È vero, ci sono anche degli svantaggi nell'allattamento al seno: una madre che allatta deve essere molto attenta nella scelta dei cibi che mangia, poiché anche il bambino li usa. Cioè, una donna dovrebbe seguire una dieta speciale per le madri che allattano.

Contenuto dell'articolo

Dieta di una madre che allatta: principi di base

In questo caso, non stiamo parlando di una rigorosa restrizione nell'uso del cibo, ma piuttosto di un approccio ragionevole alla scelta del cibo. La madre ha bisogno di mangiare in modo completo ed equilibrato per fornire sia al bambino sostanze utili che per procurarsele da sola. Per fare ciò, devi seguire alcune regole.

In generale, una giovane madre di un bambino sano non ha bisogno di una dieta speciale. Se il bambino ha la dermatite atopica o, più semplicemente, la diatesi, allora dovrebbero essere introdotte alcune restrizioni.

Se il bambino si sente normale, non ci sono eruzioni cutanee sul corpo, quindi la madre può mangiare quasi tutto, ma entro limiti ragionevoli. Naturalmente, si dovrebbe astenersi dall'alcol, da molte medicine e dal fumo. Altrimenti, una madre che allatta dovrebbe aderire ai principi di una dieta sana. Cioè, è necessario rinunciare a fast food, bevande gassate, limitare l'uso di dolci, affumicati, piccanti e fritti.

Attenzione anche al cioccolato e al caffè. Per alcune mamme, questo può essere un problema serio, quindi puoi mangiare un po 'di cioccolato o bere qualche sorso di caffè se ne hai voglia. Ma devi monitorare la reazione del bambino. In assenza di eruzioni cutanee, cambiamenti nel comportamento, questi prodotti sono considerati accettabili per le mamme. Tuttavia, dovresti comunque usarli il meno possibile e in piccole quantità.

Tradizionalmente si consiglia anche alle donne che allattano di rinunciare a cipolle e aglio, poiché cambiano il gusto del latte e il bambino potrebbe smettere di consumarlo. Ma questa regola ha delle eccezioni, alcuni bambini reagiscono abbastanza normalmente a un gusto insolito, anche se non dovresti mangiare troppo di queste verdure.

Mangia in modo intelligente

Oltre alla restrizioneconsumo di determinati alimenti, la dieta di una madre che allatta implica il rispetto di diverse regole di assunzione di cibo:

  • Un prodotto al giorno dovrebbe essere introdotto nella dieta, iniziando con piccole dosi. Ad esempio, al mattino devi mangiare un cucchiaino di un nuovo prodotto e monitorare la reazione del neonato, se tutto va bene, il giorno dopo puoi aumentare la porzione;
  • Anche se il bambino normalmente percepisce il cibo, non ha eruzioni cutanee, dolori, l'umore è normale, non dovresti appoggiarti allo stesso tipo di cibo, poiché un consumo eccessivo del prodotto può provocare una reazione allergica in un neonato. Dovresti mangiare vario e completo. Particolare attenzione va prestata agli allergeni più comuni: miele, pesce, caviale, funghi, frutta secca, noci, agrumi, pomodori, frutti di mare, carote e frutti rossi;
  • Per quanto riguarda i latticini, si consiglia di consumarli non più di mezzo litro al giorno. Si pensa che il latte stimoli l'allattamento, ma un neonato può essere allergico alle proteine ​​del latte. Pertanto, dovresti stare attento con il latte. È meglio usare prodotti a base di latte fermentato, sono meno allergenici. E per stimolare l'allattamento, la madre ha bisogno di mettere il bambino al seno più spesso;
  • Devi anche assumere abbastanza calorie dal cibo. Per le madri che allattano, si consigliano da 2500 a 3200 kcal al giorno. Ma non superare la misura, in quanto ciò può influire negativamente sulla cifra;
  • Ogni giorno una donna che allatta dovrebbe mangiare 120-130 grammi di proteine, il 60% delle quali dovrebbe essere di origine animale, 100 grammi di grassi, il 20% vegetali e 500 grammi di carboidrati;
  • È necessario mangiare, se possibile, in frazioni, cinque volte al giorno, in modo che il latte venga prodotto in modo continuo e in quantità sufficiente;
  • In caso di coliche in un bambino, è necessario rimuovere dalla dieta uva, cavoli, ravanelli, piselli, melanzane, cetrioli, zucchine, legumi.
Principi nutrizionali per le madri che allattano

Ci possono essere molte ragioni per le coliche, questa è la formazione del tratto gastrointestinale e l'attaccamento improprio del neonato al seno, che fa deglutire l'aria, e persino le malattie della madre, come gastrite e disbiosi. Pertanto, l'alimentazione non è sempre responsabile delle coliche. Per scoprire i motivi dell'aumento della produzione di gas, dovresti consultare un medico e non solo un pediatra, ma anche il tuo terapista.

Se si tratta di nutrizione, allora con le coliche in un bambino, è meglio per una donna rinunciare a tutti i latticini per una settimana. Quando il benessere del bambino migliora, il latte può essere reintrodotto gradualmente nel cibo.

Il rispetto della dieta di una madre che allatta di un neonato non è così difficile come potrebbe sembrare a prima vista. La cosa più importante è monitorare la reazione del bambino agli alimenti introdotti ed escludere dalla dieta quelli a cui il bambino non reagisce bene.

Dieta ipoallergenica per madri che allattano

Se il bambino è sano, non ha allergie, allora una donna può permettersi di mangiare quasi tutto ciò che vuole. Se il bambino ha la diatesi, allora mAma, come con le coliche in un bambino, dovrà rinunciare a molti cibi.

Le allergie in un bambino possono essere per qualsiasi cosa, quindi, per identificare un prodotto non idoneo, si consiglia a una madre che allatta di tenere un diario alimentare. Dovrebbe registrare tutto ciò che è stato mangiato durante il giorno, la quantità di cibo e il modo in cui il bambino ha reagito all'alimentazione. In questo modo sarà possibile identificare gli allergeni ed eliminarli completamente dalla dieta delle madri che allattano.

Fino a quando non vengono trovati allergeni, è meglio dare la preferenza ai seguenti prodotti: riso, farina d'avena, porridge di grano saraceno, patate, pasta, carne bollita, zuppe di verdure e prodotti a base di latte fermentato. Sarà anche utile ricordare a cosa sono allergici la madre, il padre e gli altri membri della famiglia ed eliminarlo dalla dieta.

Successivamente, devi provare a far fronte alla diatesi con l'aiuto di unguenti e farmaci prescritti dal medico e quindi tenere un diario alimentare. Una madre che allatta deve prima seguire una dieta rigorosa, quindi aggiungere un prodotto alla dieta ogni giorno e monitorare la reazione del corpo del bambino.

Una dieta così rigida per una madre che allatta aiuterà a trovare due o tre cibi allergenici che devono essere completamente interrotti mentre il bambino allatta.

Se non si isolano gli allergeni, si accumuleranno nel corpo del bambino e la diatesi si manifesterà sempre di più. In questo caso, il medico può consigliare alla madre di trasferire il bambino all'alimentazione artificiale, che è molto peggio dell'allattamento al seno.

Principi nutrizionali per le madri che allattano

Per le donne, questa può sembrare un'ottima via d'uscita: niente più restrizioni, diete di madri che allattano con coliche, allergie, ecc. Tuttavia, è molto più vantaggioso per un bambino mangiare latte materno, poiché contiene tutte le sostanze necessarie per la sua normale crescita e sviluppo. Inoltre, l'immunità viene trasmessa dalle madri ai bambini con il latte, il che aiuta ad affrontare la diatesi in modo più rapido ed efficiente.

Come notato da molte donne, una dieta ipoallergenica per le madri che allattano sembra spaventosa solo dall'esterno. In effetti, viene trasferito in modo abbastanza semplice, soprattutto quando capisci che tutto ciò è per il bene del bambino e della sua salute. Inoltre, tale dieta è ben disciplinata e aiuta ad aderire alle regole di una dieta sana in futuro.

Mangia bene e quindi sia il tuo corpo che il corpo di tuo figlio funzioneranno senza intoppi e completamente! Salute a te e al tuo bambino!

Alimentazione in Allattamento - Esistono davvero alimenti che \

Messaggio precedente Conseguenze positive e negative della sterilizzazione per le donne
Post successivo Modi per sbarazzarsi dei topi in un appartamento