14 Domande Riguardanti le Mestruazioni che Ti Vergogni di Chiedere al Ginecologo

È possibile nuotare durante le mestruazioni

Le mestruazioni regolari sono un indicatore della salute delle donne. Armate di prodotti per l'igiene super affidabili (a condizione che si sentano bene), le ragazze e le donne continuano a condurre il loro solito stile di vita.

Molti di loro (specialmente alla vigilia delle vacanze) si occupano di una domanda importante: è possibile nuotare durante le mestruazioni? Una domanda seria richiede una risposta dettagliata.

Contenuto dell'articolo

Cosa dicono medici?

È possibile nuotare durante le mestruazioni

La ricerca medica sui trattamenti idrici in di questi tempi è categorica: è meglio cercare di non schizzare in acqua durante le mestruazioni (o limitare queste azioni).

Il divieto diventa chiaro con una profonda conoscenza della fisiologia e dell'anatomia del corpo femminile. L'immunità indebolita non gioca un ruolo speciale qui. Perché non puoi nuotare durante il ciclo, puoi capire: l'endometrio viene attivamente rifiutato, da cui è rivestita la cavità uterina.


Il sanguinamento si verifica a causa del fatto che una ferita si forma nel corpo di una donna, che può essere infettata con l'acqua non più sterile. I batteri penetrati inizieranno immediatamente la loro attività attiva sullo sviluppo del processo infiammatorio: la donna ha appena lasciato l'acqua e hanno già iniziato il loro instancabile lavoro, che durerà da tre a sette giorni. Questo è il motivo per cui il semplice bagno può perseguitare la sepsi.

In una certa misura, la situazione è spesso esagerata. Ma vale sicuramente la pena pensare se sia possibile nuotare con le mestruazioni all'inizio del processo. C'è anche il pericolo di ipotermia. Inoltre, la donna non sentirà l'effetto del freddo e il suo utero, non protetto dalla mucosa e dall'endometrio, sì. La ragione di questa maggiore sensibilità alle influenze ambientali è la cervice dilatata durante questo periodo.

E se il ciclo si interrompe mentre nuoti?

Alcune donne potrebbero obiettare che quando devono nuotare in in questi giorni , le mestruazioni si fermano anche per un po '. Qual è il problema se non c'è? Il rischio di complicazioni rimane anche in questo scenario. Posso nuotare quando ho il ciclo, se i vasi sanguigni sono leggermente trombizzati?

Come si nuota, ad esempio, in mare durante le mestruazioni? Non puoi lusingarti: l'emorragia non si fermerà: si si muoverà per un giorno... Questo è teso: il prossimo periodo non inizierà in tempo.

Salve, batteriosi del disco?

Perché non sai nuotare durante il ciclo? Non tutti conoscono la somiglianza e persino la relazione lontana della microflora dell'ambiente acquatico e della vagina. Questa circostanza aumenta la possibilità di disbiosi.

La disinfezione è nemica dell'ingresso di microrganismi patogeni. L ' assistente naturale in questa faccenda è l'acqua di mare. Sorge un'altra domanda: è possibile nuotare in mare durante le mestruazioni, perché l'acqua salata pulirà tutto bene ?

Il mare ospita altri microrganismi invisibili alla nostra classe, che possono penetrare nel corpo e provocare non solo sensazioni dolorose, ma anche infiammazioni, che andranno a deteriorarsi.

Giorni critici: come prepararsi secondo le regole

Se la vacanza cade esattamente in questo momento, non arrabbiarti e non sederti sulla riva. È sufficiente seguire alcuni consigli per proteggersi da possibili complicazioni.

Le regole sono semplici:

È possibile nuotare durante le mestruazioni
  1. Scansiona l'area vaginale.
  2. Utilizzare un tampone con il massimo assorbimento possibile (il prodotto viene rimosso immediatamente dopo aver completato il trattamento dell'acqua).
  3. Fare la doccia con sapone antibatterico.

Il punto iniziale è l'igiene, che viene effettuata con l'ausilio di candele speciali ( Betadine è perfetto per questo). A proposito, si consiglia di utilizzare anche la stessa supposta vaginale di notte.

Ulteriori informazioni sugli assorbenti interni. Un'invenzione, conveniente per la metà femminile dell'umanità, è collocata solo per il periodo di procedure in acqua prima di andare a nuotare. Se si ha la sensazione che il tampone si stia gonfiando, è meglio lasciare immediatamente il corpo idrico. Perché? È più facile cambiare il tuo prodotto per l'igiene ed evitare imbarazzi involontari.

Com'è corretto nuotare durante le mestruazioni, se la ragazza è ancora vergine? Non dovresti aver paura di usare uno speciale mini formato di tamponi che non rompa l'integrità dell'imene. Ma non saranno in grado di proteggersi dall'umidità che penetra all'interno, giocando solo il ruolo di una speciale spugna all'interno della vagina che assorbe l'umidità.

Un'altra cosa negativa: lo stesso tampone può fuoriuscire, lasciando macchie antiestetiche sulla biancheria intima e sul corpo della ragazza. E la coppetta mestruale no. Quest'ultimo sviluppo per mantenere le norme igieniche nei giorni critici è riconosciuto come uno dei prodotti più innocui per il corpo femminile.

Essendo una campana di silicone in forma, raccoglierà tutte le secrezioni senza toccare le pareti vaginali (il che significa che non ci sarà alcun rischio di perdite). L'affidabilità è dovuta al fatto che una tale cosa può rimanere all'interno del corpo fino a 12 ore.

Dove posso nuotare durante il ciclo?

Non è sufficiente essere completamente armati per affrontare il problema degli schizzi nell'ambiente acquatico nei giorni critici: devi anche sapere dovenon dovresti nuotare durante il ciclo.

Ci sono alcuni seri tabù:

  1. Bacini idrici stagnanti: stagni e laghi (soprattutto se piccoli) sono vietati. Perché un simile atteggiamento? Un tale ambiente ospita il maggior numero di microbi, dopo familiarità con cui non è lontano da malattie ginecologiche.
  2. Analogamente a stagni e laghi, dovresti impedirti di schizzare in acque poco profonde. Anche i germi possono aspettare lì.
  3. In piscina, il rischio di infezione è molto più basso grazie al suo costante trattamento disinfettante. Quando pianifichi come nuotare durante il ciclo, ricorda che questo aumenta il rischio di ipotermia (questo è irto di sanguinamento).
  4. Nella piscina, quando il sangue scorre, i sensori delle urine possono essere attivati ​​(questo aumenterà solo le emozioni spiacevoli).
  5. È possibile nuotare con le mestruazioni nel fiume? C'è un atteggiamento più leale verso l'acqua corrente, ma qui il rischio di ipotermia dovrebbe essere escluso.
  6. Come dovresti nuotare in mare durante il ciclo? Le regole per l'utilizzo del tampone rimangono le stesse. Un altro punto: l'acqua salata stessa può iniziare a pizzicare la superficie della ferita e tutta la voglia di nuotare scomparirà.

Assolutamente non consentito

È possibile nuotare durante le mestruazioni

Non nuotare nei primi giorni con forti scariche. Se una donna ha un'emorragia particolarmente intensa, dovresti rinunciare all'idea di andare a schizzare. Dobbiamo essere guidati non da desideri momentanei, ma da pensieri che la salute è ancora più costosa.

Una conversazione a parte su coloro che hanno malattie ginecologiche croniche (spesso oltre a questo è anche un'immunità debole). Queste donne non dovrebbero nuotare in acque libere in nessun giorno del ciclo.


Non puoi nuotare per più di 20 minuti. Per qualche ragione, molte persone dimenticano che con un aumento di questo tempo, c'è già il pericolo di ipotermia. La regola è valida anche quando fa caldo.

Restare puliti

Non negarti il ​​piacere di fare trattamenti con acqua durante i giorni critici . Un'altra questione è se parliamo di procedure igieniche. Anche qui devi stare attento.

Durante le mestruazioni, è meglio optare per le procedure della doccia. Per quelli di noi che, per qualche motivo, non sono in grado di rinunciare all'abitudine di immergersi nell'acqua, si consiglia di aggiungere lì il brodo di camomilla. Quest'ultimo è un antisettico naturale. Qualsiasi altra pianta con proprietà simili andrà bene.

Come nuotare correttamente in bagno durante le mestruazioni? È anche importante rispettare i tempi. L'opzione migliore qui è di venti minuti. Devi stare attento alla temperatura dell'acqua: non puoi fare un bagno caldo!

Il corpo femminile è come un fragile vaso. Ecco perché ognuno di noi deve monitorare le sue condizioni e proteggerlo da problemi e malattie. Con il giusto approcciofare il bagno nei giorni critici è un piacere garantito senza preoccuparsi della propria salute.

5 COSE da NON FARE durante il CICLO che FAI ANCHE TU #fausto 📛

Messaggio precedente Oli aromatici per dimagrire: metodi per fare scrub curativi, bagni e massaggi
Post successivo Qual è il motivo dei dolori in tutto il corpo?