Allergia al cane, come fare? - Amico cane

Allergia ai cani: cosa fare?

Se, quando un animale appare in casa, alcuni dei residenti mostrano sintomi di una malattia che non può essere curata con metodi convenzionali, si può presumere che questi siano segni di un'allergia a cane.

Dovresti prestare attenzione ai sintomi che sono:

Allergia ai cani: cosa fare?
  • gonfiore della mucosa rinofaringea;
  • mal di gola;
  • desiderio di starnutire costantemente;
  • l'aspetto di una secrezione trasparente dal naso;
  • lacrimazione;
  • congiuntivite;
  • prurito ed eruzioni cutanee.

Nei casi più gravi possono comparire edema di Quincke e broncospasmo.

È abbastanza semplice capire che si tratta di un'allergia: dopo aver assunto antistaminici, il malessere scompare per un po 'e poi riprende di nuovo.

Cosa fare in una situazione del genere? Dare a un animale buone mani ? Forse ci sono modi in cui il proprietario non dovrà rinunciare al cane e i sintomi dell'allergia possono essere eliminati?

Contenuto dell'articolo

Perché allergia ai cani

Molte persone soffrono di allergia agli animali e l'allergia non è causata dalla lana - come si crede tradizionalmente - ma dalla reazione del corpo umano a una proteina estranea. Questa è la secrezione naturale degli animali domestici: saliva, secrezioni sebacee, gocce di urina, secrezioni delle ghiandole lacrimali, secrezione dai genitali.

La quantità di questa proteina dipende dalla taglia, razza, condizioni di detenzione, attività sessuale e appartenenza dell'animale, dal suo stato di salute. Dicono che l'allergia al pelo del cane sia perché tutta questa secrezione si deposita sulla pelle dell'animale. La condizione del gregge umano può essere aggravata dalla presenza di polline, polvere e tossine nell'aria nella lana

Determinare se un cane è allergico è abbastanza semplice. Gli allergici chiedono ai proprietari di interrompere il contatto con l'animale per un mese: durante questo periodo il corpo viene ripristinato e tutte le sostanze che causano la reazione vengono completamente rimosse nell'appartamento.

Se la condizione è tornata alla normalità da sola, senza trattamento, e poi, quando l'animale è stato restituito, si è nuovamente deteriorata, possiamo concludere che il cane è allergico.

Quando un'allergia agli animali domestici si manifesta solo in primavera o in estate, o quando ci si sposta in un altro luogo, le reazioni negative scompaiono, possiamo concludere che l'allergia non è all'animale, ma ai pollini o all'inquinamento atmosferico che si deposita in un determinato momentoin una posizione specifica. In questo caso, devi dedicare più tempo alla cura del cane e non dovrai rinunciarvi.

Modi per ridurre le allergie ai cani

Lasciare il tuo animale domestico o darlo via?

Tutto dipende da come si manifesta l'allergia al cane. Edema, broncospasmo, shock anafilattico, gravi reazioni dermatologiche: dovrai sbarazzarti del cane. Non puoi lasciare il cane se i bambini soffrono.

In altri casi, puoi provare a risolvere la situazione.

Allergia ai cani: cosa fare?
  1. È necessario monitorare attentamente la salute dell'animale domestico: vaccinare in tempo, portarlo per esami preventivi. I cani sani espellono proteine ​​molto meno aggressive.
  2. Dovresti analizzare ciò che dai da mangiare all'animale. La qualità dello scarico dipende in gran parte dalla natura del cibo.
  3. In alcuni casi, gli animali devono essere sterilizzati per evitare allergie all'ospite.
  4. Dovresti prenderti cura del mantello con molta attenzione: lava regolarmente il cane, pettinalo.
  5. Esistono speciali spray antiallergici che vengono applicati al pelo del cane: è necessario acquistarli e utilizzarli.
  6. La casa dovrà cambiare un po 'gli interni, per rinunciare a tappeti morbidi e tende pesanti.
  7. Impedisci all'animale di sdraiarsi sul letto e di entrare nella camera da letto.
  8. Devi prenderti cura di te con più attenzione: metti subito le cose nell'armadio in modo che il cane non pensi di giocare con loro; dopo il contatto con il tuo animale, lavati le mani, non premere il viso contro la pelle, non baciare l'animale.
  9. Si consiglia di eseguire la pulizia a umido tutti i giorni.

Si consiglia di indossare abiti facilmente lavabili. Se c'è un contatto inaspettato - il cane si è coccolato ancora una volta - allora dovresti cambiare immediatamente i vestiti e lavare le cose. La preferenza dovrebbe essere data agli abiti realizzati con tessuti naturali. La combinazione di proteine ​​organiche e sintetiche può causare risultati imprevedibili.

Il trattamento delle allergie deve essere affidato a uno specialista competente. Regolando lo sfondo ormonale e gli antistaminici presi durante il corso, con l'aiuto di un effetto complesso, puoi ridurre le manifestazioni allergiche a un livello sicuro.

Le misure preventive - pulizia a umido, pulizia di tappeti dalla lana, pettinatura e bagno di un cane - non possono essere trasferite a una persona allergica. In questo caso, le manifestazioni negative si intensificheranno e l'animale dovrà ancora essere abbandonato.

Requisiti del cane per chi soffre di allergie

Gli allevatori dicono che esistono razze di cani che non causano allergie.

Questa è una trovata pubblicitaria: non ci sono cani che non respirano o defecano. Durante la vita normale, vengono sempre prodotti composti proteici. (A proposito, anche gli esseri umani li hanno e si verificano anche casi di intolleranza di un individuo umano verso un altro).

Esistono le razze più pericolose che causano allergie negli esseri umani.Sì reazioni:

Allergia ai cani: cosa fare?
  • mastini, bulldog di tutti i tipi e dimensioni e tipi di cani che sbavano costantemente;
  • individui a pelo corto che perdono peli tutto l'anno - gli aghi corti rimangono bloccati nei mobili e saturano letteralmente l'aria - liberarsene è molto difficile;
  • animali di grandi dimensioni: rilasciano più allergeni di quelli piccoli;
  • loquace cani: quando abbaiano, la bava vola in tutte le direzioni.

In molti modi, la capacità di provocare allergie nel proprietario è determinata dalla natura dell'animale.

Se il cane segue i comandi, non pettina tutti i cespugli e l'ambiente circostante alla ricerca di qualcosa di interessante, allora sulla sua stessa pelle porterà meno allergeni in casa.

Requisiti per razze ipoallergeniche.

  1. Muta in un certo periodo. La lana viene pettinata quotidianamente
  2. Piccole dimensioni

Idealmente, se l'animale quasi non perde pelo e il suo pelo non si disperde per la stanza. I capelli che sono stati preparati per il cambiamento rimangono sul pettine e vengono smaltiti.

I cani, che abbaiano costantemente, spruzzano la saliva in tutte le direzioni: si deposita sul pelo e sugli oggetti circostanti, il che aumenta la possibilità di allergie. Un cane allergico ha i suoi pregi e non abbaia senza motivo, soprattutto a casa.

Razze ipoallergeniche

I club per cani americani e inglesi stanno studiando seriamente il problema dell'allergia ai cani. L'allergia è una delle malattie croniche più comuni e molte persone, a causa di essa, non hanno l'opportunità di godere dell'interazione con gli animali.

Dopo un'analisi approfondita della qualità delle razze, ai soggetti allergici è stato chiesto di scegliere i propri animali domestici dal seguente elenco:

Allergia ai cani: cosa fare?
  • Bichon Frise: piccole dimensioni, facile da pulire, senza spargimento;
  • barboncino - stesse qualità;
  • Terrier - Yorkshire, Welsh, Border, Wheat e altri - i peli vengono rimossi durante la spazzolatura;
  • Lo Schnauzer è un animale più grande, ma il mantello non vola, è facile da educare;
  • spitz nano;
  • affenpinscher;
  • American Hairless Terrier e alcune altre razze.

Il cane senza pelo messicano e il cane crestato cinese sono adatti a mantenere i soggetti allergici solo quando sono completamente sani. Sfortunatamente, questo è raro.

Questi cani sono anche suscettibili alle allergie e rispondono al contatto con sostanze irritanti con una reazione cutanea - la comparsa di dermatiti. Le particelle di pelle desquamata possono provocare un altro attacco nel proprietario.

Se hai una storia di allergia ai cani, dovresti comunque seguire le regole della convivenza con gli animali, anche se scegli la razza più ipoallergenica.

Controllo sulla tua saluteLa salute e le condizioni del cane, la pulizia e l'aerazione regolari della stanza: solo questi componenti aiuteranno a far fronte a gravi sintomi allergici.

Allergie al pelo di cani e gatti: ecco cosa fare

Messaggio precedente Come preparare un delizioso samsa
Post successivo Gonna americana per una vacanza e per tutti i giorni