Quali sono le cause dell'orticaria? Come comportarsi?

Orticaria allergica

La reazione del corpo al contatto con un allergene attraverso il cibo, la respirazione o il contatto con la pelle o le mucose è chiamata orticaria allergica. Di regola, si diffonde in un'area del corpo in 30-60 minuti, scompare entro tre giorni in forma acuta, ma in una cronica può persistere per diverse settimane e ritorna sempre se l'allergene entra di nuovo nel corpo.

I principali sintomi dell'orticaria allergica sono:

Orticaria allergica

  • sulla pelle - arrossamento, gonfiore, prurito, bruciore, piccola eruzione cutanea, vesciche che si fondono tra loro;
  • digestione - diarrea, vomito, nausea, singhiozzo, spasmi;
  • cuore e vasi sanguigni - aritmia, polso debole e / o aumentato (più di 90 battiti a riposo), cefalea tipo emicrania;
  • generale : febbre, debolezza, ansia, insonnia.

L'orticaria può essere causata da una vasta gamma di cause, da cibo e cosmetici a sostanze chimiche o scottature.

A volte, anche con cautela, è possibile contrarre l'orticaria a causa di una puntura di insetto accidentale, la collisione con una medusa, il congelamento o il contatto con una pianta pungente (ortica, edera).

Contenuto dell'articolo

Cosa fare se l'orticaria è iniziata

Il 90% di successo nel trattamento dell'orticaria allergica dipende dalla possibilità di identificare la causa, un allergene specifico, ed eliminarlo.

In caso di allergie cutanee acute, la prima cosa da fare è escludere tutti gli alimenti, ad eccezione di quelli anallergici, e anche interrompere l'assunzione di farmaci e l'uso di cosmetici (inclusi sapone, bagnoschiuma, shampoo e persino una luffa).

Indossa abiti puliti in cotone naturale, privi di tracce e odori di detersivo e ammorbidente, che possono causare un'eruzione allergica secondaria.

Se possibile, spostati in un'altra stanza ed esamina la tua per individuare l'origine delle allergie. Possono essere insetti, piante d'appartamento, un acquario, un deodorante per ambienti, fumi delle parti in plastica dell'involucro degli elettrodomestici.

Può anche essere un filtro del condizionatore d'aria sporco (in una stanza non ventilata), aria secca eccessiva o, al contrario, umidità e muffa. È possibile che l'allergia sia stata innescata da particelle di resine e metalli che si depositano su mobili e carta da parati in una stanza fumosa.

La pulizia generale dei locali è un prerequisito per il ritorno del suo occupante in un luogo sicuro.

Orticaria allergica

L'orticaria acuta con un decorso aggressivo richiede l'assunzione di antistaminici, prescritti da un medico. Il loro compito è ridurre la risposta immunitaria dell'organismo a un allergene e prevenire edema e febbre, proteggere gli organi interni dall'attacco enzimatico.

In casi critici, una reazione aggressiva del sistema immunitario può essere accompagnata da edema del sistema respiratorio e persino arresto cardiaco. In questo caso non si parla più di orticaria, ma di shock allergico.

Se noti sintomi di mancanza di respiro, polso debole o perdita di coscienza in un paziente, dovresti chiamare urgentemente un'ambulanza: i medici saranno in grado di fermare l'allergia iniettando farmaci speciali, cosa impossibile da fare a casa.

Un attacco di orticaria cronica dovrebbe essere fermato con un lassativo o un clistere. La pulizia dell'intestino rende più facile per il corpo neutralizzare allergeni e anticorpi. Prima di visitare un medico, puoi lavare la pelle con soluzioni rinfrescanti con mentolo, difenidramina, acido salicilico, aceto (soluzione 1:20).

L'orticaria allergica è ben trattata con decotti a base di erbe con effetto antiallergico, che leniscono, purificano il sangue e normalizzano il metabolismo. Lozioni e lavaggi purificano e agiscono come rimedio locale per prurito e gonfiore.

Rimedi popolari per l'orticaria:

  • 1/2 tazza di decotto di radice di lampone 4 volte al giorno (50 g per 1 litro, far bollire per 15 minuti);
  • 1/3 di tazza di brodo di achillea 3 volte al giorno prima dei pasti (1 cucchiaio.l. per bicchiere di acqua bollente, lasciare agire per un'ora);
  • 30 gocce di una miscela di infusi di valeriana e biancospino (1: 1), da assumere prima di coricarsi;
  • 1 decotto di vetro di fiori di tiglio e asperula profumata (1: 1) 2 volte al giorno;
  • lozioni da un decotto di calendula e agnello bianco (2 cucchiai di ciascuna erba per 1/2 litro d'acqua, far bollire per 2-3 minuti, raffreddare, filtrare);
  • lavare le aree della pelle colpite con lisciva di legno 2-3 volte al giorno (far bollire la cenere di betulla con acqua bollente, raffreddare, filtrare).

L'alimentazione dietetica è il fattore decisivo

Una reazione allergica come l'orticaria è causata da specifici principi attivi contenuti negli alimenti (proteine, funghi, muffe, aromi e conservanti), così come da enzimi acidi (in pomodori, bacche, agrumi) e spezie.

Allo stesso tempo, l'uso di alcuni altri alimenti aiuta il corpo a controllare la produzione di quantità eccessive di anticorpi e calma la digestione e il sistema nervoso. Pertanto, nella dieta per l'orticaria allergica, dovrebbero essere presenti non solo divieti e restrizioni, ma anche l'uso obbligatorio di alcuni alimenti utili per chi soffre di allergie.

La dieta per l'orticaria acuta esclude i seguenti alimenti:

Orticaria allergica

  • carne, frattaglie, uova, grasso animale;
  • pesce, uova di pesce, gamberi, cozze, calamari;
  • pomodori, sedano, patate, ravanelli, zucca, alghe, funghi;
  • formaggi piccanti, maformaggio sciacquato;
  • noci, bacche, agrumi;
  • frutti esotici, tutti i frutti sono rossi;
  • cibo in scatola, crostini di pane, patatine, hamburger, zuppe istantanee;
  • cioccolato, caffè aromatizzato (panna in polvere, amaretto, caramello);
  • cibi piccanti e spezie (cipolla, aglio, coriandolo, menta, senape, pepe).

I prodotti poco allergenici e salutari includono:

  • bianco e cavolfiore, cetrioli, aneto, lattuga;
  • frutti verdi (mele, pere), banane, uva spina dolce;
  • burro chiarificato, ricotta a basso contenuto di grassi, kefir, latte cotto fermentato;
  • girasole, olio di sesamo;
  • farina d'avena, riso, pane di crusca.

Con l'orticaria allergica, dovresti escludere completamente l'uso di alcol, sigarette, caffè forte e tè. La sete dovrebbe essere placata con bevande non gassate, decotti alle erbe, composte, tè verde debole.

Quando l'allergia acuta si attenua, puoi provare ad aggiungere cibi proibiti in piccole quantità (30-50 g) uno alla volta in pochi giorni e monitorare la reazione dell'organismo. Questo schema ti consentirà di stabilire con grande precisione a quale cibo sei allergico.

Prevenzione

La riduzione del rischio di allergie può essere ottenuta attraverso il miglioramento generale del corpo, l'accesso costante di aria fresca e movimenti moderati: uno sport facile o almeno esercizi casalinghi.

Inoltre, è importante anche una misura preventiva come la depolverazione dei locali: le particelle di polvere che si accumulano sui mobili e sul pavimento contengono molti batteri, allergeni e sostanze irritanti del sistema immunitario. La regolare pulizia a umido e arieggiare le stanze aiuterà a mantenere la salute.

Come misura preventiva, il contatto con prodotti chimici domestici dovrebbe essere limitato o completamente eliminato: per la pulizia della casa, utilizzare rimedi naturali: bicarbonato di sodio, sapone, aceto, perossido di idrogeno, soluzione di iodio.

Questi semplici prodotti puliscono le superfici dallo sporco, disinfettano e uccidono gli odori senza intaccare in modo aggressivo il sistema respiratorio o irritare la pelle.

Se non riesci ancora a fare a meno dei prodotti chimici domestici, devi proteggerti con una maschera e guanti.

Orticaria: sintomi, cause e diagnosi

Messaggio precedente Verruche sulle gambe
Post successivo Perché la pancia si gonfia prima delle mestruazioni: cause e metodi per affrontare il problema